giovedì 28 ottobre 2010

Rose da amare


.
Da Versi sciolti
Traduzione di Pietro Civitareale
in Pessoa 44 Poesie -Mondadori
.
.
Segui la tua sorte,
annaffia le tue piante,
ama le tue rose.
Il resto è l'ombra
d'alberi stranieri.
.
La realtà
è sempre di più o di meno
di quello che vogliamo.
Solo noi siamo sempre
uguali a noi stessi.
.
Dolce è vivere solo.
Grande e nobile è sempre
vivere con semplicità.
Lascia il dolore sulle are
come offerta agli dèi.
.
Guarda la vita da lontano,
e non interrogarla mai.
Nulla essa può
dirti. La risposta
è al di là degli dèi.
.
Ma serenamente
imita l'Olimpo
nel segreto del tuo cuore.
Gli dèi sono dèi
perché non si pensano.
.
--------------------------------------------

martedì 26 ottobre 2010

Periferie in disuso


.

 
Patrizia Cavalli
da "Pigre divinità e pigra sorte" -2006
Einaudi

 
Cuore alzato, scoperto, evaporato
o forse trasferito in zone lasche,
periferie in disuso, forse diffuso
troppo nel nord troppo nel sud, scoppiato,
parti che volano e altre che precipitano,
come bambino piccolo che aspetta,
cuore che sale svelto alla pedana
che si raccoglie in alto per il tuffo,
chiara felicità davvero umana.
.
.
 
.
---------------------------------------------------------------------------------------------------

giovedì 21 ottobre 2010

Stop all the clocks


Wystan Hugh Auden
La verità, vi prego, sull'amore
Adelphi - 1994
Traduzione di Gilberto Forti



Blues in memoria
(Funeral Blues)

Fermate tutti gli orologi, isolate il telefono,
fate tacere il cane con un osso succulento,
chiudete i pianoforti, e tra un rullio
..............................................smorzato
portate fuori il feretro, si accostino
..............................................i dolenti.

Incrocino aeroplani lamentosi lassù
e scrivano sul cielo il messaggio Lui E'
..................................................Morto,
allacciate nastri di crespo al collo bianco
..........................................dei piccioni,
i vigili si mettano guanti di tela nera.

Lui era il mio Nord, il mio Sud, il mio Est
...........................................ed Ovest,
la mia settimana di lavoro e il mio riposo
........................................la domenica,
il mio mezzodì, la mezzanotte, la mia
.............................lingua, il mio canto;
pensavo che l'amore fosse eterno: e avevo
...................................................torto

Non servon più le stelle: spegnetele anche
....................................................tutte;
imballate la luna, smontate pure il sole;
svuotatemi l'oceano e sradicate il bosco;
perché ormai più nulla può giovare.




Auden (1907 - 1973) tra le varie cose scrisse opere teatrali in collaborazione con Christopher Isherwood (l'autore di "A single man").


-----------------------------------------------------------------------

martedì 12 ottobre 2010

Accorata letizia

.


Salvatore Quasimodo
da Tutte le poesie
Mondadori -1960
.

A me discesa
per nuova innocenza

.
Era beata stanotte la tua voce
a me discesa per nuova innocenza
nel tempo che patisco un nascimento
d'accorate letizie.
.
Tremavi bianca
le braccia sollevate;
e io giacevo in te
con la mia vita
in poco sangue raccolta,
dimentico del canto
che già m'ha fatto estrema,
con la donna che mi tolse in disparte,
.
la mia tristezza
d'albero malnato.
.


-----------------------------------------------------